GUARDA LA NUOVA PUNTATA DE "LE ECCELLENZE DEL MARE". CLICCA QUI.

PREMIATI

Francesco Belvisi

Ingegnere

Curriculum

Brillante e innovativo ingegnere pantesco che insieme ad altre due eccellenze palermitane, Daniele Cevola e Mariga Perlongo, ha dato vita alla quarta Rivoluzione industriale battezzata “Industrie 4.0”. Una nuova start up della smart manufacturing avviata a Palermo attraverso “Ocore”, acronimo di Organic-Core, impresa incubata al Consorzio Arca dell’ateneo palermitano. Porta avanti la progettualità di scafi innovativi stampati in 3D con materiali compositi: plastica e fibra di carbonio.

Motivazione

Perchè l’ntelligenza non conosce confini né limiti di progettualità; perché essere siciliani non è un limite ma una risorsa, se si producono idee nuove e valide attraverso start up capaci di dare vita alla quarta Rivoluzione industriale, battezzata “Industrie 4.0”: una nuova smart manufacturing avviata a Palermo attraverso “Ocore”, acronimo di Organic-Core, impresa incubata al Consorzio Arca dell’ateneo palermitano. Per aver creato la prima barca a vela realizzata con stampante 3D, Mini 650 Proto, idonea a competere nella Mini Transat, che nel 2019 parteciperà a una regata transoceanica.

Claire Agius

Testimonial Televisiva

Curriculum

Testimonial di punta della campagna “Plastic Age”, è una delle personalità televisive più amate di Malta, attualmente impegnata nella campagna contro l’inquinamento marino dovuto ai materiali plastici che per la loro crescente quantità in mare rischiano la loro stessa fossilizzazione. Il suo focus riguarda non solo i litorali e le coste su cui si accumulano trasportati dalle correnti questi agenti inquinanti, ma anche il rischio in mare per le specie marine e gli uccelli.

Motivazione

Per aver scelto di essere lei stessa testimonial e produttrice di un documentario che denuncia l’invasione degli oggetti di plastica lungo le coste di vari continenti e il rischio d’impatto ambientale che tali materiali possono comportare per il pianeta, tanto da far ipotizzare un’era della plastica, “Plastic Age”, a danno delle 700/800 specie marine e dell’intero ecosistema terrestre da tutelare attraverso l’azione congiunta da parte di tutti con i giusti comportamenti individuali e le prassi internazionali condivise.

Sebastiano Burgaretta

Courturier e Artista Contemporaneo

Curriculum

Couturier portopalese, pescatore di quinta generazione, ha applicato alla moda l’antica tecnica di intreccio delle reti da pesca con ago e morro, creando abiti unici con lo stesso amore di quando da piccolo, sedeva nei pomeriggi estivi accanto alla bisnonna, a snocciolare metri e metri di rete da pesca e ad intrecciare fili di cotone. Più piccolo è il diametro, più piccole saranno le maglie e di conseguenza più pregiato il capo. Ha partecipato ad Expo con il cluster Bio-mediterraneo nel giugno 2015.

Motivazione

Per essere riuscito a trasformare la tradizione e la sapienza secolare della realizzazione delle reti da pesca con filo e morro in lavoro creativo di haute couture relativo a capi d'abbigliamento e accessori da far indossare al pari di un sogno di mare e di terra che contenga e restituisca tutta l'anima della Sicilia e della sua comunità di Portopalo di Capo Passero nella sua internazionale eccellenza.

Enza Di Raimondo

Direttore

Curriculum

Carattere energico e determinato, ha frequentato l’Advanced Marina Management School a Southampton dove ha acquisito competenze manageriali specifiche in ambito gestionale, amministrativo e di direzione del personale. Figlia di Lello di Raimondo, campione del mondo Class 3D Offshore nel 1984, ha respirato la passione per il mare fin da bambina. Direttore di Capo d’Orlando Marina, il nuovo porto turistico all’avanguardia, affacciato sulle isole Eolie che fa parte del network di porti turistici MPN Marinas.

Motivazione

Per la passione per il mare respirata in casa fin da bambina grazie al padre Lello, campione del mondo Class 3D Offshore nel 1984, nonché per le competenze manageriali specifiche acquisite all’Advanced Marina Management School di Southampton in ambito gestionale, amministrativo e di direzione del personale di porti turistici, ultimo quello del porto di Capo d’Orlando Marina, il più moderno dei porti turistici della Sicilia, che fa parte del network di porti turistici MPN Marinas con la più variegata offerta di approdi in Italia”.

Jeff Onorato

Atleta

Curriculum

Noto come “l’uomo della Maddalena”, all’età di 25 anni, dopo un un terribile incidente di moto si ritrova con il braccio e la gamba sinistra rispettivamente paralizzati e atrofizzati. A 48 anni, è diventato un acrobata dello sci nautico, campione mondiale di sci a piedi nudi nei campionati per disabili e addirittura 150esimo in Europa. Ha inaugurato i mondiali di nuoto a Sidney, in Australia. “La vita è una questione di atteggiamenti mentali - spiega Onorato - Anche quando ti dicono che non lo puoi proprio fare.”

Motivazione

Per aver saputo trasformare il disagio in opportunità continuando a vivere per lo sport anche dopo l’incidente occorsogli all’età di 25 anni; per essere diventato a 48 anni acrobata dello sci nautico, campione mondiale di sci a piedi nudi nei campionati per disabili e addirittura 150esimo in Europa, davanti a una quarantina di atleti normalissimi e aver successivamente inaugurato i mondiali di nuoto a Sidney, in Australia; per aver accettato che la vita è una questione di atteggiamenti mentali, soprattutto quando il resto del mondo ti dice che non lo puoi fare.

MENZIONI SPECIALI

Andrea Foschini

Artista Conteporaneo

Curriculum

Romagnolo che ha dato vita al progetto ‘Vela e Legno’, ha tra i suoi scopi la costruzione di piccoli cabinati in legno di linee classiche. Velista dall’età di 15 anni, ha navigato tra la Croazia, la Sardegna, l’Isola d’Elba, la Liguria e la Riviera del Conero. Nel 2003, complice la grande passione per le barche in legno, ha acquistato un Corsaire in compensato marino del 1968 (il numero 43, costruzione Sartini) che tiene ormeggiato a Cervia e con il quale naviga lungo le coste del Mare Adriatico.

Motivazione

Per il suo progetto ‘Vela e Legno’ a seguito del quale nel 2003, complice la grande passione per il mare e le barche in legno, ha acquistato un Corsaire in compensato marino del 1968 con il quale naviga lungo le coste del Mare Adriatico, dimostrando che il legno è un materiale ancora attuale per la costruzione navale di piccoli cabinati in legno di linee classiche che non comportano più manutenzione di quanta non ne abbia bisogno la vetroresina.

Annamaria Verzino

Pescatrice

Curriculum

Prima figlia di 4 fratelli, aveva circa 5 anni quando cominciò ad imbarcarsi con il padre Donato, da sempre pescatore a Casalbordino, piccolo borgo in Abruzzo dove Anna Maria è nata e vive. Ottenne una regolare licenza da pesca, quando aveva circa 30 anni. Gliela firmò il capitano della Capitaneria di Porto di Ortona, che aggiunse, con sarcasmo, «ma perché non te ne stai a casa a fare la calza come tutte le donne?». Anna Maria, senza scomporsi, rispose «la calza la faccio quando non sono in mare».

Motivazione

Per la dedizione totale al mare che le è valsa l’appellativo di ‘Sposa del mare’; prima figlia di 4 fratelli, imbarcatasi a circa 5 anni con il padre Donato, da sempre pescatore a Casalbordino; prima donna ad ottenere una regolare licenza da pesca, a 30 anni, dal capitano della Capitaneria di Porto di Ortona piccolo borgo in Abruzzo ancor oggi vive. Per l’intensità con cui ha sempre vissuto il suo rapporto col mare, al largo del quale trova la pace che non riesce a provare con altrettanta intensità sulla terra.

AWARDS

Una vela senza esclusi

Curriculum

“Mare, Sport e disabilità: l’importanza di fare squadra”. Giornate di grande emozione e fiducia nella positività della vita e delle relazioni umane, in cui l’inclusione sociale è concretezza di azioni e occasioni “alla pari”, che solo il mare e lo sport possono offrire attraverso un evento voluto fortemente dalla Lega Navale Italiana – Sezione di Palermo Centro, su delega della Federazione Italiana Vela, di concerto con la Classe Italiana Hansa 303 e con il Comitato Paralimpico Italiano, in collaborazione anche con l’altro progetto, “Vela del Cuore” e del suo l’equipaggio tutto femminile formato da pazienti con cardiopatie congenite.

Motivazione

Per la sensibilizzazione e promozione della fiducia nella positività della vita e delle relazioni umane. Per la realizzazione delle giornate in cui l’inclusione sociale si attua nella concretezza di quelle azioni e occasioni “alla pari”, che solo il mare e lo sport possono offrire attraverso un evento voluto fortemente dalla Federazione Italiana Vela, di concerto con la Classe Italiana Hansa 303 e con il Comitato Paralimpico Italiano, in collaborazione anche con l’altro progetto, “Vela del Cuore” e del suo l’equipaggio tutto femminile formato da pazienti con cardiopatie congenite.

Mediterraneo Rai Tre

Curriculum

“Mediterraneo” è l’appuntamento del TGR con l’attualità internazionale, con i popoli, la storia, la cultura, i volti del Mare Nostrum. Il magazine è coprodotto dalla RAI e da FRANCE 3 e partecipano la televisione pubblica della Regione di Valencia in Spagna e la Tv Svizzera Italiana. Il dialogo fra Nord e Sud del mondo, la comprensione, il rispetto delle differenze costituiscono la linea editoriale della trasmissione. “Mediterraneo” tenta di raccontare la situazione politica, i conflitti, le tensioni dei paesi rivieraschi, gli sforzi di chi lotta per la pace, le gravissime violazioni dei diritti civili, l’insorgenza di radicalismi e del terrorismo, l’attenzione ai costumi, alle usanze, alle tradizioni, alla cultura, alla ricchezza artistica e alla crescente valorizzazione del patrimonio naturale ed ambientale.

Motivazione

Per l’alta qualità mediatica e informativa di una redazione giornalistica internazionale impegnata nella restituzione del dialogo fra Nord e Sud del mondo; per l’attenzione, la comprensione, il rispetto delle differenze che costituiscono la linea editoriale della trasmissione che racconta la situazione politica, i conflitti, le tensioni dei paesi rivieraschi, gli sforzi di chi lotta per la pace, le gravissime violazioni dei diritti civili, l'insorgenza di radicalismi e del terrorismo, l’attenzione ai costumi, alle usanze, alle tradizioni, alla cultura, alla ricchezza artistica e alla crescente valorizzazione del patrimonio naturale ed ambientale.

Vai alla Gallery

TROFEO DEL MARE® 2001 - 2020. TUTTI I DIRITTI RISERVATI.