M.M. Italiana per l’operazione Mare Nostrum

Allo Stato Maggiore della M.M. Italiana per l’impegno profuso con uomini e mezzi nell’operazione “Mare Nostrum”. A tutte le donne e gli uomini che si sono spesi con abnegazione, alto senso della vita, chiaro rispetto etico della solidarietà e della condivisione salvando migliaia di vite umane nel mediterraneo.

Debora Di Meo – Imprenditrice (Napoli)

Per aver trasformato il suo gesto di coraggio nel salvare una balena arenata in uno straordinario gesto d’amore e di vita e per averci insegnato che l’incrocio di sguardi tra esseri umani e natura deve essere sempre contraddistinto dal rispetto, dalla cura, dalla volontà di preservare la bellezza di cui tutti siamo chiamati ad essere custodi.

Donatella Bianchi – Giornalista (La Spezia)

Per aver aperto percorsi di amore e conoscenze tra gli abissi incontaminati del mare che divulga con passione e competenza. Con la sua straordinaria professionalità e la precisa abilità divulgativa ha contribuito a creare sinergie di alto valore civile e sociale tra la “gente di mare” promuovendo l’impegno a vivere il mare nostrum non solo come culla delle civiltà passate ma anche come nuova civiltà ambientale delle generazioni future.

Daniela Freggi – Biologa Marina (Lampedusa)

Per averci regalato l’incanto della passione nel vivere quotidianamente il coraggio delle idee salvando, grazie alla volontà, la tenacia, l’impegno, più di 500 esemplari di tartaruga all’anno e ponendo l’equilibrio ed il rispetto della natura come prezioso bene da preservare per il futuro dell’umanità.