Premiati – edizione 2010

 

balistreriMichelangelo e Girolamo Balistreri

Eredi di un’azienda per la conservazione del pesce, una delle poche realtà che ancora cura direttamente la produzione del pesce salato e sott’olio. L’azienda si trova ad Aspra, borgo marinaro a pochi chilometri da Palermo, dove, sin dal 1947, la famiglia Balistreri è riuscita a creare una realtà imprenditoriale di notevole rilevanza nel ramo della conservazione dell’acciuga. All’interno dell’Azienda, è stato realizzato il “Museo dell’Acciuga”, un doveroso riconoscimento a questo piccolo pesce che ha regalato e continua a regalare una grande popolarità nel mondo al piccolo paese di Aspra. I due fratelli da tempo sono impegnati nel recupero e difesa della tradizione della conservazione dell’acciuga salata, grazie ad una accurata ricerca di materiale e documenti storici.

enzo_incontroEnzo Incontro

Enzo Incontro, laurea in Scienze Ambientali all’Università di Catania, considerato il pioniere e l’inventore dell’Area Marina Protetta del Plemmirio di cui attualmente ne è il direttore; per otto anni ha collaborato come autore e consulente subacqueo per il programma “Lineablu”, realizzando la quasi totalità delle immagini subacquee andate in onda nelle edizioni della fortunata trasmissione di Rai Uno. È autore di numerosi documentari subacquei, andati in onda sui teleschermi italiani e stranieri. Recentemente ha vinto al Sicilian Film Festival di Miami (Florida) con un film/documentario: “Il mare di Joe”, il primo episodio di una trilogia per raccontare le più affascinanti vicende di italiani emigrati in America e Australia.

piero_guccionePiero Guccione

Aderente al Movimento Culturale V. Brancatì di Scicli (Rg), amico di Sciascia e di Bufalino. I luoghi dove Guccione abita e lavora sono la campagna siciliana tra Rosolini e Modica, e l’azzurro Mar Mediterraneo, che ” dalle infinite mutevolissime luci sale verso un orizzonte sovente velato di foschie verdastre o rosate “. La critica unanimamente l’ha definito il pittore delle linee della terra e del mare: le linee del mare, ” percorso dai segni diafani delle correnti “, sono state sempre scrutate da osservatorio del suo ex- studio di Cava d’Aliga, le linee della terra hanno trovato il motivo nella collina che si leva dopo Ragusa Ibla. I temi i quasi sempre presenti nell’intero corso della sua cinquantennale produzione pittorica, sono le marine, la campagna iblea e gli scorci d’esterni, ma c’è da dire che elemento primario dell’opera di Guccione sono il colore, l’inconfondibile azzurro del mare di Sicilia, e soprattutto la luce, “che lascia sopravvivere i colori”.

chiara_zarloccoChiara Zarlocco

Chiara Zarlocco, presidente dello Yacht Club Favignana nonché presidente della Cooperativa La Mattanza la cui attività ha riportato agli antichi fasti una tradizione importante per l’isola e per i suoi abitanti. Tra la rievocazione della mattanza di Favignana, nel periodo che va a da aprile a fine giugno, e le innovative attività proposte dallo YCF, Chiara Zarlocco sta attuando un nuovo concetto di marketing territoriale. Partita dall’amore per il mare, l’ha trasmesso imperiosamente. E ne ha tratto la parte più proficua. La regata Targa Florio del Mare vede arrivare sull’isola circa 1.000 persone, per un indotto economico stimato in circa 2.500.000 euro; in settembre, l’oramai classico appuntamento del Trofeo Challenge Ignazio Florio, irrinunciabile appuntamento nazionale di chiusura della stagione dell’Altura, riempie l’isola, tra ospiti ed equipaggi delle 40 barche partecipanti, con circa 2.000 persone e un giro d’affari di 3.500.000 di euro.

antonino_munafoAntonino Munafò

Premio alla memoria

Il Contrammiraglio Antonino Munfò è deceduto in servizio il 14 febbraio dello scorso anno. Nominato ufficiale del Corpo delle Capitanerie nel 1980, ha prestato i suoi primi 8 anni di servizio presso la capitaneria di Porto di Augusta. Dal 1991 al 1997 è stato destinato alla Capitaneria di Porto di Siracusa. Dal 1997 al 1999 ha ricoperto l’inacrico di capo del Compartimento Marittimo e Comandante del Porto di Pesaro. Nel 2004 ha assunto l’incarico di Comandante del Porto di Siracusa. Numerose le onorificenze avute. Di elevatissime doti umane e professionali, Munafò ha dedicato la sua vita per il mare, attraverso innumerevoli iniziative: fra queste il rientro dal mare delle spoglie di S. Lucia.

Menzioni speciali

circolo_nicCircolo Nautico NIC

Il circolo nautico NIC, fondato a Catania nel 1972 , oggi conta oltre 600 iscritti tra soci, atleti, juniores e cadetti, coprendo una fascia di età che va dai bambini di 7 anni fino agli ultraottantenni, di ambo i sessi e di qualunque ceto sociale. Tessera ogni anno circa 500 soci sportivi con la Federazione Italiana Vela. Il Circolo Nic tra le varie associazioni sportive e culturali rappresenta da oltre un trentennio, il fiore all’occhiello della città e dell’isola. Possiede una Scuola di Vela autorizzata dalla Federazione Italiana Vela. Ha formato ragazzi catanesi, che hanno ottenuto brillanti affermazioni in prestigiose manifestazioni nazionali ed internazionali. Il Circolo Nic settimanalmente organizza tavole rotonde ed incontri con specialisti del settore su vari argomenti: è una realtà unica con un’attività che contribuisce all’elevazione morale dei giovani diffondendo la cultura del mare.