Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner, presti il consenso al loro utilizzo.

Alessando di Benedetto

Navigatore Oceanico

Curriculum

Navigatore oceanico, conferenziere, geologo di formazione, Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, Alessandro Di Benedetto ha stabilito alcuni Primati Mondiali e Record del Mondo con le sue traversate dell'Oceano Atlantico (1992 et 2002) e del Pacifico nord (2006 ) su catamarano non abitabile (da spiaggia, tipo Hobie cat), in solitario, senza scalo e senza assistenza. Alessandro ha anche realizzato, tra il 2009 ed il 2010, il giro del mondo, sulla barca più piccola della storia della circumnavigazione (mini di 6.5 metri, in solitario, senza scalo, senza assistenza, via Capo Horn in 268 giorni di navigazione).

Motivazione

Per il fatto di essere geologo, conferenziere, scrittore, Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ma soprattutto un Navigatore oceanico, con Primati Mondiali e Record del Mondo per le traversate dell'Oceano Atlantico e la Transpacifica Nord dal Giappone agli Stati Uniti d’America, in solitario, su catamarano non abitabile; per aver condotto, tra il 2009 ed il 2010, il giro del mondo su un minitransat di 6,5 metri, la più piccola barca a vela della storia, senza scalo, via i Tre Capi, in completa autonomia energetica e alimentare, in 268 giorni di navigazione; per essere un grande marinaio con un grande futuro davanti.

Mariella Amoretti

Armatrice

Curriculum

Prima donna armatrice a far parte del Consiglio della Confederazione Italiana Armatori; leader di un’Azienda italiana premiata con i Lloyd’s List Italian Awards per la categoria “Tanker Operator of the Year”; attua una politica aziendale sicura e affidabile, oltre che di elevato profilo tecnologico: le sue navi cisterna a doppio scafo trasportano in tutto il mondo, per moltissime Majors Petrolchimiche, prodotti petroliferi e chimici in sicurezza, garantendo l’integrità delle operazioni e la salvaguardia della vita umana in mare.

Motivazione

Per la sensibilità dimostrata nei confronti della protezione dell’ambiente e la prevenzione dell’inquinamento, da parte del gruppo armatoriale aziendale di cui è Amministratore Delegato, nonché per l’essere la prima donna armatrice a far parte del Consiglio della Confederazione Italiana Armatori, con una flotta di 11 tanker a doppio scafo che nel Mediterraneo e nei mari del Nord Europa effettuano trasporti per numerose Majors Petrolchimiche operando secondo gli standard più elevati; per aver concorso a che il Gruppo Amoretti Armatori fosse premiato con i Lloyd’s List Italian Awards per la categoria “Tanker Operator of the Year” e per essere stata nominata nel 2017 Tesoriere della Confederazione.

Flegra Bentivegna

Biologa Marina

Curriculum

Il destino negli occhi: uno sguardo intenso che trattiene l'azzurro del mare. Curatrice dell'acquario della stazione zoologica Anton Dohrn e ideatrice del Turtle Point di Bagnoli, il primo centro in Italia per la riabilitazione delle tartarughe marine, nel corso della sua carriera ha affrontato mille difficoltà pur di seguire la sua passione per gli animali acquatici, ma è stata ripagata da tante gratificazioni. Si è confrontata con famosi ricercatori, ha girato il mondo e condiviso i suoi interessi persino con l'imperatore del Giappone".

Motivazione

Per la sua passione per la natura e in particolare per la fauna ittica, che culmina in una laurea in Scienze biologiche; per aver fatto parte dell'equipe della prestigiosa stazione zoologica Anton Dohrn e aver collaborato con Alberto Monroy nominato al vertice della sede in Villa Comunale, soddisfacendo il suo desiderio di analizzare la fauna profonda del golfo di Napoli"; per le sue esperienze nei principali acquari di Stati Uniti, Canada e Giappone, dove ha avuto l'occasione di conversare a lungo con l'imperatore Akihito, che ha anche fatto dono di alcuni pesci tropicali alla stazione Anton Dohrn; per aver dato vita nel 2004 al Turtle Point, il più grande centro di riabilitazione delle tartarughe del Mediterraneo, realizzato grazie alla disponibilità di Bagnolifutura nell'area dell'ex Italsider.

Associazione Amici

Della Soprintendenza del Mare

Curriculum

La tutela della specificità di un territorio si realizza appieno attraverso azioni di sussidiarietà orizzontale fra Enti pubblici e istituzionali e soggetti privati con grande capacità progettuale.

Motivazione

Per la tenacia e la lungimiranza dimostrata da un gruppo di appassionati subacquei palermitani, guidati dal Presidente Franco Genchi, che costituendosi come Associazione hanno fatto sì che la città di Palermo potesse vantare di avere un piccolo museo storico della subacquea in uno spazio concesso dalla Soprintendenza del Mare all’interno dell’Arsenale della Marina Regia di Palermo; per aver pensato e realizzato, sempre d’intesa son la Soprintendenza, tale spazio non solo come luogo di memoria storica subacquea, ma anche come centro di incontro e di eventi deputati a trasmettere la memoria della subacquea, ma soprattutto la passione per essa a tutti coloro che gravitano in modo professionale nell’ambiente nonché a tutti quelli che vi si avvicinano per la prima volta.

Marco Feoli

S.M. Aeronautica Militare Italiana

Curriculum

Superare le difficoltà della vita con coraggio e non arrendersi mai. Attimi di eroismo e tanta ammirazione. Ben quattro salvataggi in poco meno di due ore presso la spiaggia Lido del Carabiniere di Tirrena. Si è gettato a più riprese in un mare particolarmente agitato, insieme ai bagnini della spiaggia, e ha portato in salvo prima due ragazzine e poi due adolescenti. Per l’ultimo ha dovuto portare persino in braccio l’adolescente fino a riva.

Motivazione

Per l’abnegazione ai principi e ai valori del suo Corpo d’armata, la quarantaseiesima brigata area di Pisa dell’Aeronautica Militare; per il coraggio e la prontezza mostrati, mentre si trovava al Lido del carabiniere di Tirrena con la famiglia, a tuffarsi per quattro volte nel mare agitato per salvare tre bambini e un signore di mezza età; per aver seguito il suo istinto nel portare a compimento questo atto eroico in poco meno di due ore nei confronti dei primi tre soggetti meno complicati, e nel portare in braccio l’ultimo adolescente fino a riva, stremato dalla lotta con le onde fra l’ammirazione da parte di tutta la spiaggia.

Antonio Giuliano

1° M.llo Np Guardia Costiera

Curriculum

Medaglia Nato UEO nel 1993 per il controllo del flusso migratorio dall’Albania e l’embargo nei confronti della ex-Yugoslavia; attualmente in servizio presso la Capitaneria di Porto di Pozzallo sulle Motovedette in qualità di Comandante e poi Capo equipaggio, nel 2018 ha ricevuto l’Encomio Solenne per la missione internazionale FRONTEX denominata “POSEIDON RAPID INTERVENTION” nelle acque dell’Egeo, presso l’isola di Samos, per il coraggio e lo spirito umanitario e la costante dedizione.

Motivazione

Per la dedizione profusa nel controllo del flusso migratorio dall’Albania e durante l’embargo nei confronti della ex Yugoslavia ( per cui è stato insignito della medaglia Nazionale e Nato UEO nel 1993); per il servizio encomiabile presso la Capitaneria di Porto di Pozzallo e la Capitaneria di Porto di Siracusa come capo Equipaggio della Motovedetta SAR 302, 322 e 323; per aver fronteggiato l’ondata di migranti provenienti dalla Siria per cui ha ricevuto la Medaglia di Bronzo per lungo Comando; per lo spirito umanitario, il coraggio e la costante dedizione al Paese, alla Forza Armata e al Corpo delle Capitanerie di Porto dimostrati durante la missione internazionale Frontex denominata “Poseidon rapid intervention” nell’Egeo, presso l’isola di Samos, per la quale ha ricevuto l’Encomio Solenne l’8 febbraio 2018.

Vai alla Gallery

TROFEO DEL MARE® 2001 - 2020. TUTTI I DIRITTI RISERVATI.